Header

IL PRIMO CUOCO ITALIANO CHE HA PRESENTATO UN PROGETTO DI RISTORAZIONE E NUTRACEUTICA AL 3° CONGRESSO NAZIONALE SINUT A MILANO NEL 2012

Blog

UN ALTRA PIZZA

Pubblicato da: Chef Giuseppe Manolo Bontempo

0
comments:
  • Set
  • 2

 

Grazie a Dio, ancora oggi in Italia ci sono persone che con la loro passione e tenacia riescono a farci sperare in un futuro migliore nel nostro Paese. Un futuro di prosperità, di crescita e coesione economica che nemmeno la politica, credo, potrà mai garantire.  C’è  un’Italia, ogni giorno, che lavora in un silenzio assordante, un’Italia che produce sogni e speranze; c’è un’Italia che non dorme, capace di rimboccarsi le maniche e che non ha paura del cambiamento. C’è un’Italia che non ha uno schieramento politico, un’Italia che non fa epoca ma che crea opportunità, rivincite e dà la possibilità di mettersi in gioco ogni giorno. Questa è un’Italia che crede, quindi che ha combattuto. Questa è l’Italia che abbiamo sempre sognato e per la quale ci siamo sacrificati.

Se da una parte forse è vero che per apprezzare il nostro Paese dobbiamo trovarci all’estero, lontani dalla nostra terra, dall’altra parte è anche vero che se conoscessimo veramente alcune piccole realtà lavorative che ogni giorno ci passano davanti, forse avremmo la consapevolezza che il nostro Belpaese è già cambiato, che va avanti nonostante tutto, a dispetto di ogni previsione o censimento. Per mia fortuna, mi sono imbattuto in un’azienda  la quale ha fatto sì che io avessi lo spunto per scrivere e pubblicare questo articolo. Un’azienda creata e gestita da persone che al primo posto hanno messo la passione e la volontà di fare qualcosa per sé e per gli altri, un qualcosa che va oltre la legge degli utili e dei ricavi, una sfida con se stessi e con la speranza e la voglia di cambiare il nostro Paese.

La mia conoscenza con Pino Gabriele è avvenuta quasi per caso, e parlando con lui, che è il fondatore e il titolare dell’azienda “l’altra pizza”, ho capito subito che mi trovavo di fronte ad una persona estremamente preparata in materia, sia per quanto riguarda la parte tecnica che quella commerciale. In pochi minuti mi ha subito trasmesso la  passione per il suo lavoro e per quello che fa. Senza alcuna remora mi ha descritto tutta la sua proficua  attività, entrando qualche volta anche nello specifico con una trasparenza, una chiarezza e una generosità che pochi riescono a trasmettere. Inoltre Pino cura personalmente la formazione dei suoi collaboratori e non si risparmia mai ad elargire o a prendere consigli.

Grazie, Pino, per tutta la passione che ci metti ogni giorno!

L’ALTRA PIZZA

L’altra pizza è un’azienda che produce basi pre-infornate per pizza. Un nuovo concetto di pizza che può adattarsi a vari usi e consumi. L’esigenza di creare basi di pizza pre-infornate e realizzate con ingredienti semplici (come la tradizione vuole) ma miscelati con cura per garantire sempre una qualità facilmente riconoscibile. Acqua, sale, olio extravergine d’oliva italiano, lievito madre e un’accurata selezione di farine a basso contenuto di glutine ma  dall’alto contenuto proteico compongono questo prodotto, unico nel suo genere! La chiave di svolta  su cui Pino Gabriele e i suoi collaboratori hanno puntato è stata soprattutto quella di riuscire ad ottenere un prodotto leggero, digeribile e di facile preparazione.

CARATTERISTICHE DELL’IMPASTO DELL’ALTRA PIZZA

L’impasto, una volta realizzato, viene sottoposto a una lunga maturazione a temperatura controllata, che permetterà di sviluppare al suo interno processi enzimatici fondamentali per la qualità organolettica. Dopo la stesura, l’impasto subisce una precottura che ne fissa la struttura, quindi viene successivamente abbattuto in positivo e confezionato in atmosfera modificata. Il prodotto si presenta fresco e con una durata di almeno trenta giorni, anche fuori dal frigo.

IL MIO PARERE SU L’ALTRA PIZZA

Ho avuto la fortuna di poter preparare, degustare e far assaggiare questo prodotto, e devo dire che non c’è nome più appropriato per questa azienda: ”l’altra pizza”. Ed è veramente un’altra pizza!

Questo tipo di pizza si presta a essere farcita con estrema facilità. La base precotta permette di inserire i vari ingredienti senza il rischio di danneggiare la pasta. Il pomodoro si stende con molta facilità e, siccome non viene assorbito dalla pasta, se ne può tranquillamente aggiungere una quantità inferiore rispetto ad una pasta cruda. La cottura a 280-300 gadi in forno elettrico per 5/6 minuti risulta essere l’ideale per avere anche un bel bordo croccante. La struttura  a fine cottura si presenta vellutata, morbida all’interno e più rigida e croccante all’esterno (segno di una corretta idratazione dell’impasto), emanando la tipica, soave fragranza di pane che invoglia subito a mangiarla.  La pasta dopo la cottura mantiene una linea abbastanza rustica, infatti la sua colorazione non è perfettamente uniforme, regalando un effetto singolare, come si vedeva una volta nei grandi pani cotti dentro i forni a legna. Sottoposta al taglio, la fetta non è tenace ma si presenta ben strutturata, omogenea e in grado di contenere i vari ingredienti senza piegarsi in avanti.

LA DEGUSTAZIONE

La particolarità di questa pizza è che ricorda i sapori di una volta, riesce a farvi fare un viaggio nei profumi della nostra infanzia e della nostra esperienza. Ci regala e ci fa rivivere sensazioni che abbiamo quasi dimenticato, perché tutto oggi è standardizzato da un’economia globale, da gusti e profumi  decisi a tavolino. Questa pizza è una vera boccata d’ossigeno per il nostro palato!

A primo impatto, subito dopo la cottura, questa pizza ha tutte le caratteristiche visive ed olfattive delle pizze cotte in forno a legna. La pasta (grazie alla lunga maturazione) si scioglie in bocca e si fonde con i condimenti, cercando di non prevalere su di essi ma cercando di esaltarli al meglio.

Grazie alla particolare uniformità della struttura,  la sua masticazione è rapida e piacevole, mentre la sua sapidità (equilibrata) non ti porta mai ad un senso di chiusura, ma si attende sempre la prossima fetta. Volete un consiglio? Provatela!

RIFERIMENTI  E CONTATTI

Sul sito internet www.laltrapizza.it  troverete tutte le informazioni su questo prodotto, e non solo…

 

 

Commenti chiusi.